Autore: Cristina Manzo

Anche quando ero piccola ero dotata di una vivace immaginazione che mi portava a isolarmi dagli altri. Inventavo storie fantastiche dove ero io la protagonista. Ho sempre avuto una particolare predisposizione per le arti letterarie: i miei temi erano letti in classe perche le storie che scrivevo erano popolate di personaggi che inventavo io ed erano ricche di particolari originali. Proseguendo negli studi e, pensando al futuro, scelsi una scuola dove venivano formati programmatori-ragionieri. Fu un errore. Nonostante ciò, riuscii a diplomarmi con enorme fatica e frossi sacrifici. Quelle materie sembravano a me, aride. Studiandole, forzavo continuamente la mia natura. Non ho perso la voglia di inseguire i miei sogni. Scrivo poesie perché attraverso di esse, riesco a esternare le mie emozioni.

IL MUSICISTA SENZA PIANOFORTE

Le sue lunghe dita affusolate subito mi fecero pensare ad un’artista. In quel pub, dove l’atmosfera fumosa pareva rarefarsi e

Continua a leggere

Il PERVERSO

Fu un incontro fortuito il nostro. La sua risata sciolse il ghiaccio che, al primo appuntamento, sempre sorge. Lui amava

Continua a leggere

IL RAGAZZO CHE NON SAPEVA DOVE METTERE LE MANI

Laura era una ragazza che non riusciva mai a dire di no a nessuno, per la paura di ferirli. Dopo

Continua a leggere

IL FURTO

Baleno’ nella mente un’idea: il furto di quella borsetta, scivolata, in un attimo di distrazione, dalla spalliera della sedia, era

Continua a leggere

IL BRUTTO ANATROCCOLO

Rosa era sempre stata una ragazzina timida. Le sue lunghe trecce nere le incorniciavano il.volto minuto e i suoi occhi

Continua a leggere

VOTI, VOTI, VOTI

Elena si apprestava a lasciare le scuole medie e doveva scegliere, tra gli istituti superiori, quale fosse quello che più

Continua a leggere

UNO SGUARDO DURANTE IL VIAGGIO

Frettolosa corsi e lo raggiunsi. Salii e mi guardai attorno. Un grido giunse da dietro, sobbalzai senza aver paura. Lo

Continua a leggere

UNO SGUARDO PER LA VIA

Quel grande palazzo che si affacciava sulla strada e proseguiva ad angolo retto, unendosi ad altri edifici, includendo negozi di

Continua a leggere

UN MONDO DI MOSTRI

Una ragazzina di nome Ilaria, aveva appena finito le scuole superiori quando si trovò a dover affrontare il problema più

Continua a leggere

LA LIBERAZIONE DI GABRIELE-parte 2

Continua a leggere

30 giugno 2019: LA LIBERAZIONE DI GABRIELE -parte 1

La tartaruga caretta caretta è stata liberata ieri domenica 30 giugno 2019 al Lido di Volano presso il Circolo Nautico

Continua a leggere

COSA HO SCRITTO SU QUEL FOGLIO BIANCO

Fu una domenica bestiale, quella che trascorsi, appena tu fosti partita. Avevo riso tanto con te quella mattina.Piansi tanto, da

Continua a leggere

CENTOMILA CAFFE’

Ora, nella mia mente affiora il ricordo di Ersilia. Ella Aveva una lunga treccia bianca, che sempre si faceva pettinare

Continua a leggere

LE CONSEGUENZE PER UNA DONNA SENZA TEMPO

Ecco cosa capita a chi nella propria vita ha sempre interiorizzato tutto. Amori, dolori, speranze mancate, ferite, rinunce per l’orgoglio

Continua a leggere

UNA DONNA-BAMBINA

Fai si’ che quando una lacrima scivoli sul tuo viso poi si trasformi in un sorriso. Fai si che le

Continua a leggere

IL CORAGGIO DI VIVERE

Questa è la storia di una bambina: Caterina, dai lunghi capelli neri e dai grandi occhi marroni. Ella abitava in

Continua a leggere